Bus – Suggerimenti e proposte all’assessora Rohrer

Di seguito le considerazioni del Comitato di Quartiere di Sinigo inviate all’assessora Rohrer in merito alle modifiche sostanziali previste per le linee 201 (Merano – Bolzano) e 210 (Sinigo – Merano) con il nuovo orario invernale che rimarrà in vigore per un anno.

Linea 201 Merano – Bolzano

Si chiede conferma che l’unica fermata soppressa nel quartiere sia quella di via Nazionale in prossimità del distributore di benzina Repsol, sostituita da quella in piazza V. Veneto.

Linea 210 Sinigo – Merano

La sostituzione del numero 2 in 210 non sarà l’unica novità. È prevista infatti l’eliminazione del collegamento Sinigo – stazione ferroviaria di Postal. Il collegamento attualmente garantito dal 2A tra il quartiere e la stazione ferroviaria di Postal potrà essere eliminato soltanto dopo la realizzazione della fermata del treno a Sinigo. Altrimenti, l’unica possibilità per i sinighesi di raggiungere una stazione del treno sfruttando i mezzi pubblici, sarebbe quella di partire da Merano, con aumento di tempi e costi, o da Terlano, in virtù della vicina fermata dell’autobus. Le soluzioni, in entrambi i casi, non sembrano ragionevoli. Oltretutto a causa delle diverse fermate di treno e bus (201) lungo l’intera tratta le due alternative di trasporto pubblico non sono da considerarsi intercambiabili.
Sarebbe inoltre opportuno ripristinare le fermate in Corso Libertà.
Quelle attuali in zona centro (ASL e via delle Corse) risultano poco appetibili soprattutto per le persone più anziane. Riattivare le fermate in Corso Libertà, come più volte già segnalato, incentiverebbe l’uso dei mezzi pubblici, avvicinando sicuramente di più Sinigo al centro città.

Gli/le utenti avranno tempo fino al 18 agosto per inoltrare suggerimenti e proposte all’assessora Rohrer (madeleine.rohrer@comune.merano.bz.it), che girerà le segnalazioni all’Ufficio provinciale competente. Il nuovo orario invernale rimarrà in vigore per un anno.