La stazione di Sinigo piace a tutti ma finisce nel cassetto – Alto Adige

Si precisa che il Comitato di Quartiere di Sinigo non ha mai proposto il ripristino della vecchia fermata del treno alla sua originale funzione poiché molto delocalizzata rispetto al nucleo abitativo.

È stata invece segnalata al Comune, tramite la pagina del “Punto di raccolta delle idee – Ideen Sammelstelle”, senza, a dir il vero, ricevere mai riposta, la sua ristrutturazione in quanto esempio di insolita bellezza della cultura ferroviaria del passato. È stato proposto di adibirla a spazio espositivo, come luogo ideale per tutte quelle idee che valga la pena condividere. Avrebbero trovato inoltre spazio attività ludiche e ricreative. Al tempo dell’invio dell’idea, il Governo metteva a disposizione, per recuperare i luoghi culturali dimenticati, 150 milioni di euro da stanziare ai Comuni con un progetto di riqualificazione valido per il bene della collettività: quale miglior occasione per la vecchia fermata del treno di Sinigo?

Si chiarisce inoltre che la località indicata del Comitato di Quartiere per la realizzazione di una nuova fermata del treno a Sinigo è la zona produttiva Sandhof. Quello che si chiede, non essendo possibile l’immediata attivazione, è che venga programmata in concomitanza alla predisposizione del doppio binario.

Si ricorda, come evidenziato nello studio di fattibilità presentato, che la fermata è avvalorata anche dal Masterplan Merano 2030 e fortemente voluta dai residenti il Quartiere che attraverso l’attuale Comitato si augurano venga istituita al più presto.

L’ubicazione proposta presenta tutti i presupposti per favorire l’interscambio modale fra auto private, bus e biciclette fortemente incentivato dall’attuale Giunta.

La nuova fermata potrebbe riscuotere grande interesse anche da un punto di vista turistico data la vicinanza con il Touriseum, i Giardini di Castel Trauttmansdorff e la zona sciistica di Merano 2000.

In concreto contribuirebbe anche ad alleggerire l’intenso traffico nel Quartiere con circa 40.000 veicoli/giorno in transito tra MEBO e vecchia strada provinciale.