Proposta per una rifunzionalizzazione della biblioteca di Sinigo

La proposta era già stata presentata in anteprima durante la cerimonia di inaugurazione della mostra QArt 700xM a Sinigo per le celebrazioni dei 700 anni città di Merano.

Prendendo spunto da un intervento del Comandante Fabrizio Piras durante una delle ultime assemblee pubbliche del Comitato di Quartiere di Sinigo in merito all’ufficio mobile attrezzato per l’attività di monitoraggio e di controllo del territorio che svolge la propria attività nei quartieri secondo un calendario predisposto dalla Polizia Municipale abbastanza aleatorio, vorremmo proporre di ampliare i servizi erogati dalla biblioteca, integrandone la funzione di ufficio comunale di quartiere. La finalità dell’ufficio sarebbe quella di assicurare i servizi (di polizia, anagrafe, ecc.) a Sinigo e allo stesso tempo di facilitare i residenti, in particolar modo gli anziani che hanno più difficoltà a recarsi presso il Comune, per effettuare segnalazioni di vario tipo e attivare pratiche di competenza comunale. L’ufficio diventerebbe uno sportello, ovvero un punto di contatto immediato con i cittadini per ricevere segnalazioni, reclami o richieste, ma anche per offrire loro una maggiore informazione sui servizi comunali offerti e fornire parte della modulistica.